Milano

Duomo di Milano

Simbolo della città di Milano, il Duomo è un vero e proprio capolavoro dell'architettura italiana che ospita nelle sue terrazze la famosa Statua della Madonnina.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Il Duomo di Milano, conosciuto anche come Cattedrale Metropolitana della Natività della Beata Vergine Maria, è uno degli edifici simbolo della città e sorge nell’omonima piazza nel centro storco di Milano. Tappa obbligata per tutti i turisti in città il Duomo è un magnifico esempio di architettura gotica ed è stato un edificio molto importante per la storia di Milano.

La costruzione del Duomo avviene verso la fine del XIV secolo quando il duca di Milano Gian Galeazzo Visconti voleva dare alla città una chiesa che fosse all’altezza di quelle costruiti nelle altre capitali europee e che esprimesse le ambizioni del suo Stato. La costruzione del Duomo è poi proseguita per oltre quattro secoli e la facciata è stata conclusa solo nel 1805 in occasione dell’incoronazione di Napoleone Bonaparte re d’Italia.

Maestoso, imponente e ricco di storia, il Duomo di Milano con la bellissima statua della Madonnina è l’attrazione che, forse più di tutte, richiama ogni giorno turisti e fedeli da ogni parte del mondo. Arrivare in Piazza Duomo e trovarsi davanti la grandiosa facciata è ogni volta un’emozione anche per i milanesi. Questa spettacolare opera architettonica, infatti, vanta 164 finestroni, 135 guglie, 410 mensole e 746 mensolette.

Cosa vedere all’interno del Duomo di Milano

Il Duomo è un vero e proprio capolavoro dell’architettura a cui hanno lavorato nel tempo non solo famosi architetti ma anche maestri di diversa provenienza. Un suo tratto distintivo esterno, oltre alla verticalità gotica, è la straordinaria abbondanza di sculture che sono state realizzate da artisti lombardi, tedeschi, boemi, francesi, toscani, veneti e campionesi. Esternamente la facciata è stata realizzata in marmo bianco di Condoglia per volontà di Gian Galeazzo Visconti e presenta cinque portali d’ingresso in bronzo con altorilievi che narrano episodi della Vergine Maria, di Gesù Cristo, di Sant’Ambrogio e del famoso Editto di Costantino.

Internamente il Duomo presenta una pianta a croce latina con il corpo centrale caratterizzato da cinque navate che vantano una lunghezza di 148 metri (dalla porta principale al coro). Il transetto, invece, ha tre navate e all’incrocio dei suoi bracci si trova il tiburio. Le navate presentano 52 colonne polistili decorate con statue che reggono le volte a costoloni. Il presbiterio è circondato da un deambulatorio e ai suoi lati si trovano due sagrestie. Il presbiterio che ora possiamo ammirare risale alla metà del Cinquecento e le decorazioni presenti sono state commissionate da Carlo Borromeo e compiute dall’architetto Pellegrino Tibaldi.

Organo del Duomo

Fin dal principio il Duomo di Milano è sempre stato dotato di un organo a canne. Attualmente all’interno della chiesa se ne possono trovare ben tre: l’organo maggiore, l’organo corale e l’organo della cripta.

È in particolare l’organo maggiore ad essere considerato il più grande d’Italia e il secondo in Europa per quanto riguarda il numero di canne e di registri. Lo strumento è stato costruito dalle ditte Mascioni di Cuvio (Varese) e Tamburini di Crema nel 1938 per volere di Benito Mussolini. L’organo presenta 15.800 canne, di cui la più alta misura oltre nove metri mentre la più piccola misura solo pochi centimetri.

Terrazze del Duomo

Le Terrazze del Duomo sono una tappa da fare assolutamente perché da lassù è possibile ammirare una splendida visuale sulla città e sulla Madonnina. Le terrazze possono essere raggiunte a piedi (percorrendo i 200 gradini presenti) oppure tramite un comodo ascensore. L’area delle terrazze si estende per oltre 8000 mq e da qui si possono ammirare in tutta la loro bellezza le guglie, i pinnacoli, gli archi e le numerose statue a soli pochi metri di distanza. Qui si trovano anche la guglia Carelli, che è considerata la più antica del Duomo dato che è databile attorno alla fine del XIV secolo, e il tiburio realizzato da Giovanni Antonio Amadeo tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento.

Madonnina

Installata il 30 dicembre 1774, la Madonnina del Duomo di Milano è il punto più alto della chiesa ed è la figura protettrice della città di Milano. La statua che vanta un’altezza di 4,16 metri è stata disegnata dallo scultore Giuseppe Perego ed è stata fusa dall’orafo Giuseppe Bini.

Secondo un’antica tradizione nessun edificio in città poteva essere più alto della Madonnina, in realtà questa antica credenza è già stata superata perché il Grattacielo Pirelli, sede del Consiglio regionale, misura 127 metri ed è perciò più alto dei 108 metri della Madonnina. Durante la Seconda Guerra Mondiale la Madonnina è stata a lungo coperta da un telo per evitare che potesse essere un punto di riferimento per i bombardieri aerei.

Museo del Tesoro del Duomo

Il Museo del Tesoro del Duomo si trova al piano terra di Palazzo Reale. Al suo interno è possibile ammirare il Tesoro del Duomo, che custodisce un’ampia collezione di oggetti di culto e articoli di oreficeria utilizzati dal personale religioso della cattedrale fino al XVII secolo.

Il percorso continua poi con la scoperta della storia del Duomo attraverso i secoli, dalla sua fondazione nel 1386 fino al XX secolo. Le statue, le vetrate, i dipinti, gli arazzi e i bozzetti rivelano come questo sia stato frutto di un lavoro paziente e secolare di centinaia tra artisti e maestri provenienti da diverse località e appartenenti ad epoche diverse.

Biglietti di ingresso per il Duomo di Milano

Per accedere al duomo di Milano sono disponibili diverse tipologie di biglietti:

Vista la grande affluenza di visitatori ogni giorno, vi consigliamo di acquistare il biglietto che fa per voi direttamente online; di seguito vi proponiamo i più acquistati.

Biglietto salta la fila per il Duomo e le Terrazze

E’ il biglietto più venduto, comprende tutte le aree del Duomo di Milano, e cioè la visita alla cattedrale stessa, alle sue terrazze, al museo e alla zona archeologica.

Biglietti salta la fila per aree

Se invece volete accedere solo alle Terrazze, o solamente al Duomo, oppure a tutte le aree tranne le Terrazze, scegliete quello che fa per voi tra i biglietti di seguito, risparmiando qualcosa.

Ingresso gratuito con il Milan Pass

L’ingresso al Duomo, al Museo, alle Terrazze e alla zona archeologica è gratuito acquistando il Milan Pass, la city card della città di Milano che vi garantirà accessi gratuiti ai principali musei della città, compreso i biglietti per La Scala e per altre attrazioni milanesi. E’ valida 48 ore e include i trasporti e tante attività e sconti a esercizi commerciali.

Orari di ingresso

Gli orari di ingresso per la Cattedrale e le Terrazze sono: tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00, con l’ultimo ingresso alle 18.10.

Il Museo del Duomo invece è aperto con i seguenti orari: martedì-domenica 10.00-19.00. Giorno di chiusura il lunedì.

Come raggiungere il Duomo di Milano

Il modo migliore per raggiungere il Duomo è attraverso i mezzi pubblici. In metro la fermata più vicina si chiama proprio Duomo. Qui cui convergono le linee della metropolitana MM1 e MM3.

È possibile raggiungere la destinazione anche grazie a linee di autobus e tram:

Non è consigliato raggiungere il Duomo in auto in quanto si trova in una zona a traffico limitato e con scarsa presenza di parcheggi.

Storia del Duomo di Milano

La storia del Duomo di Milano comincia prima del 1386 quando l’arcivescovo Antonio de’ Saluzzi voleva costruire in città una grande cattedrale che potesse accogliere tutti i fedeli del tempo. Per fare questo vennero distrutte l’antica cattedrale di Santa Maria Maggiore, la cattedrale invernale e la basilica di Santa Tecla. In quegli anni il duca di Milano Gian Galeazzo Visconti aveva in mente, però, un progetto più ambizioso per Milano che doveva essere una capitale al passo al passo con le altre città europee. Per questo scelse di costruire il nuovo edificio religioso in marmo di Candoglia secondo le forme architettoniche del tardo gotico.

Gian Galeazzo concesse forti sovvenzioni ed esenzioni fiscali per il marmo di produzione: ogni blocco era esente da qualsiasi tributo di passaggio. Il primo ingegnere capo era Simone d’Orsenigo che, affiancato da altri maestri lombardi, nel 1388 iniziò i lavori costruendo i muri perimetrali. Il progetto di edificazione del Duomo di Milano è continuato poi con la costruzione dell’abside (che è la parte più antica) ed è terminato quasi quattrocento anni dopo con la facciata.

Nel corso degli anni qui hanno lavorato i migliori architetti cittadini come Giovanni Solari, Filarete (che ha lavorato anche al Castello Sforzesco), Lelio Buzzi, Carlo Buzzi e i Quadri. La conclusione dell’opera è avvenuta solo ad inizio Ottocento su richiesta di Napoleone Bonaparte che all’interno del Duomo ha celebrato la cerimonia della sua incoronazione a Re d’Italia il 6 maggio 1805.

Informazioni utili

Indirizzo

P.za del Duomo, 20122 Milano MI, Italia

Contatti

TEL: +39 02 7202 3375

Orari

    Aperto tutti i giorni dalle 09:00 alle 19:00

Trasporti

Fermate Metro

  • Duomo (210 mt)

Fermate Bus

  • Via Larga (228 mt)

Dove si trova

Il Duomo di Milano si trova in Piazza Duomo, ovvero la zona più centrale della città. Vicino al Duomo si trovano il Palazzo Reale e la Galleria Vittorio Emanuele II.

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e/o sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Milan Pass: il meglio della città in un solo biglietto
Milan Pass: il meglio della città in un solo biglietto
Scopri Milano seguendo i tuoi interessi con il Milan Pass da 48 ore: approfitta di sconti in decine di ristoranti, negozi, musei e spettacoli affiliati. Sfrutta l'accesso gratuito ai musei, scegli l'opzione trasporti che preferisci e molto altro ancora.
Acquista da 79,00 €

Attrazioni nei dintorni